» L’allenamento dei quadricipiti secondo Arnold Schwarznegger

Pubblichiamo un intervista di Gene Mozée ad Arnold Schwarznegger sull’allenamento delle gambe.






Si dice che l’esperienza è la migliore insegnante e che si impara dai propri errori. Questo si applica a me in modo assoluto quando si parla dell’allenamento delle cosce. Ho commesso gli stessi errori che fanno molti principianti, non allenando per niente le gambe durante il primo anno di bodybuilding. Mi sono concentrato sulle braccia, il petto, le spalle e la schiena perchè i muscoli erano più visibili e crescevano più velocemente. Cominciai a usare carichi sempre più pesanti con le distensioni su panca, i curl, le distensioni in piedi e gli stacchi da terra. Come la mia forza migliorava, la parte superiore del corpo cominciava ad assumere proporzioni più massicce, ma le gambe rimanevano esili e deboli.




Quando alla fine decisi di cominciare ad allenare le gambe, pensai ingenuamente che ci sarebbero voluti solo sei mesi per svilupparle al pari della parte superiore del corpo. Il fatto triste ma vero, è stato che mi si cono voluti più di sei anni prima che le mie gambe cominciassero a rimettersi in pari.


Quando mi allenavo in Austria, non avevo l’opportunità di usare un’attrezzatura moderna. Non avevo mai fatto il leg curl fino a quando non mi sono trasferito a Monaco, in Germinia, e ho cominciato per la prima volta ad allenarmi in una palestra completamente attrezzata. Lo sviluppo dei miei bicipiti femorali era inesistente. Divenni così esasperato nell’allenare le mie cosce così sottosviluppate che le ho allenate con 10 serie di squat e 10 serie di leg curl ogni giorno per un anno intero. Le cosce migliorarono con questa routine dura, ma alla fine l’ho dovuta abbondonare perchè le gambe erano ancora di gran lunga inferiori al resto del corpo.

Nessun commento

Leave a reply